Le Campane Tibetane

Evento: Campane Tibetane con Giuliano Annoni

Dove: Studio di BaliYoga.it di Via Varese 18, Milano

Quando: domenica 28 Maggio 2017

Orario: dalle h 19.00 alle h 21.00

Aperto a tutti: iscritti e non iscritti a BY.it

Prenota subito >>

                 

                     

                                       MEDITAZIONE CON CAMPANE TIBETANE

 

                                                  Il suono del Silenzio

 

Premessa

Secondo la Tradizione indiana il cosmo ha avuto origine dal suono che è una forma di energia molto potente. Il suono originario è l’OM, il suono sacro primario ed il primo movimento vibrazionale da dove veniamo ed al quale ritorneremo.

Perciò la musica che è in grado di risvegliare la coscienza del sé con le vibrazioni sonore primordiali è considerata sacra ed in particolare quella delle campane tibetane ci fa entrare in contatto con la parte più profonda di noi stessi favorendo uno stato di benessere e di meditazione, permettendoci di ritrovare quella sensazione di unità tra corpo e spirito che ci appartiene ma che spesso dimentichiamo.

Le campane tibetane riproducendo la vibrazione sonora originaria dell’OM ci permettono di affrontare il tema degli effetti del suono sulla mente, sul corpo e sullo spirito dato che il modo più semplice di comunicare della materia cellulare vivente è tramite le vibrazioni sonore.

 

Le campane tibetane dal punto di vista storico, simbolico, terapeutico e conoscitivo.

Le Campane tibetane sono strumenti vibrazionali utilizzati in Tibet dalla cultura pre-buddista himalayana Bon Po 3000 anni fa che si diffusero poi in tutta l’Asia.

Composte da una lega che comprende i 7 metalli planetari argento (Luna) ferro (Marte) mercurio, stagno (Giove) rame (Venere) piombo (Saturno) oro o ottone (Sole), le campane tibetane possono essere usate per la meditazione o per la terapia. Producono suoni in armonia con le vibrazioni dei pianeti che rappresentano e trasmettono queste vibrazioni a chi le ascolta. Questo fenomeno si chiama “concordanza di fase” e si ottiene quando due onde tendono ad unirsi e a vibrare all’unisono. Da notare che i 7 metalli corrispondono alle 7 note e ai 7 Chakra.

Le vibrazioni terapeutiche emesse a varie frequenze dagli armonici generano nei liquidi all’interno dell’organismo delle particolari frequenze e vibrazioni che hanno effetti positivi sull’intero metabolismo cellulare. Nel rintocco della campana infatti, oltre che ad un suono ricco di armonici udibili, si generano onde elettromagnetiche a bassa frequenza. Sono questi suoni vibrazionali particolari che hanno un’azione a vari livelli nell’armonizzare corpo, mente e spirito.

Aiutano il corpo ad abbandonare tensioni e agitazioni, distendono la mente portandola dolcemente in onde alpha e theta (stati di profondo rilassamento) e aiutano la connessione con lo spirito grazie a queste frequenze e vibrazioni armoniose.

L’ascolto delle frequenze emesse dalle campane Tibetane riporta l’organismo alla frequenza di base, induce ad un rilassamento profondo riequilibrando stati ansiosi, riducendo insonnia e stress, ma soprattutto queste particolari meditazioni sono un tramite per aiutarci a scendere nel profondo di noi stessi nel difficile compito di ricercare  il nostro vero SE’.

 

La sessione comprende:

RILASSAMENTO con l’ascolto delle vibrazioni delle campane tibetane.

CONCENTRAZIONE (Dharana)

MEDITAZIONE (Dhjana)

Breve introduzione sulle origini delle campane tibetane, come porsi all'ascolto dei suoni emessi dalle campane tibetane e dei vari strumenti.

Si proseguira' in posizione di rilassamento (savasana) cercando di  essere consapevoli  ed osservatori  di quello  che accade a livello fisico, mentale, inconscio.

Terminato l'ascolto dei suoni con le relative frequenze e vibrazioni, seguira' una meditazione in posizione (padmasana) posizione del loto.   

Per concludere dialogo con i partecipanti.

 

 

Giuliano Annoni

Musicista, percussionista ha portato avanti la sua ricerca fino ad approdare ai suoni della musica orientale in cui ha trovato la sintesi di ciò che cercava. Approfondendo questi suoni e contemporaneamente studiando vari movimenti spirituali, è arrivato a conoscere e seguire per anni un maestro orientale, diventando discepolo diretto di  Sri Satyananda, un Sadguru (Jivamukti)  il figlio spirituale di Sri  Ananda Moy Ma. la Madre  permeata di gioia. Ha così appreso il percorso del karma, bhakti, e jnana yoga, e soprattutto la meditazione. Avanzando sempre nella sua ricerca, ha imparato ad apprezzare oltre alle percussioni, le campane tibetane e il gong. Affascinato dal loro suono vibrazionale ha iniziato ad usarli con le loro particolari armoniche e frequenze, anche per le meditazioni, sperimentando i loro effetti, prima a livello personale, poi  estendendole nelle sessioni di  meditazioni collettive in vari centri yoga e olistici. Interessato al potere vibrazionale del suono e al suo effetto anche a livello fisico terapeutico, ha voluto approfondire la tecnica del massaggio sonoro con le campane tibetane conseguendo il diploma in massaggio sonoro professionale metodo bagno armonico. Coofondatore con Sri Atmananda (Simone Vanni) dell' Associazione Satyananda Mission.

                                                                                                                          

Costo : 20€* oppure 2 crediti per gli iscritti a BaliYoga.it

*Per i non iscritti, il costo comprende la quota di iscrizione annuale a BaliYoga.it.

 

Modalità di pagamento :

- in contanti o carta presso gli studi di Via Varese, 18 e di Via Ravizza, 14

- online con carta di credito o conto paypal

 

Campane Tibetane
20,00 EUR

Campane Tibetane, Il suono del Silenzio. 28 Maggio 2017